PATRICIA DINU

THE DESERT OF SOULS-IL DESERTO DELLE ANIME (2012-'14)

Non è semplice cimentarsi con il paesaggio americano, molti autori famosi insieme ad altri poco noti se non addirittura sconosciuti, hanno fornito il loro contributo nel mostrare, attraverso la fotografia, questo splendido e immaginifico creato divino.
La definizione di creato divino ci viene da molto lontano, infatti, Ansel Adams il grande autore americano, lo usa nella sua autobiografia per descrivere la maestosità, la possanza, la grandiosità e la bellezza di questi luoghi che solo una entità mistica superiore può aver concepito.
In questo Ansel Adams ha ragioni da vendere; come non si può rimanere incantati a riflettere su quello che ci si para innanzi quando ci fermiamo in contemplazione ad osservare quei luoghi intrisi di una bellezza e di una sostanza selvaggia, in grado di farci sentire piccoli al cospetto della Natura.
Una Natura materna, che sa’ essere benigna e, al tempo stesso, un genitore severo e pretenzioso di rispetto.
E’ in questo aggettivo che troviamo la sostanza delle immagini di Patricia, una attenzione spasmodica alla sostanza della Natura che ha saputo estrapolare, con sapienza e con poesia, dal mare nostrum della visione totale.
Il sinuoso andare delle rocce, richiama la dinamica del tempo che non si concede pause, ma plasma in moto continuo e scandisce il progredire dell’anima della Natura.
Rispetto della luce che si afferma nei paesaggi desertici, in cui l’anima del paesaggio si concretizza in forme solide e sinuose, addolcendo il bianco e nero intenso e drammatico, utilizzato sapientemente, per condurre l’osservatore/visitatore, dentro la vera anima del paesaggio.
Perché anche la Natura e il paesaggio hanno un’anima, solo che non facile rilevarla, coglierla, bisogna possedere qualcosa di speciale per riuscire a percepirla, e questo non è da tutti.
In troppi (superficiali), pensano che la fotografia di paesaggio sia la riproduzione di un bel luogo, ma sbagliano.
Cogliere il paesaggio richiede un mix assai articolato, di sensibilità, creatività, visione, stile e personalità, prerogative complesse che devono essere apprese, coltivate e ben nutrite se vogliamo raggiungere livelli ben oltre la soglia del bel “paesaggio”.
Patricia Dinu è riuscita in questo arduo compito; con umiltà ha affrontato la Natura e, grazie alla sua personalità, ne ha saputo cogliere l’anima profonda permettendo, a nostra volta, di goderne i frutti. (ERMINIO ANNUNZI)

The American landscape photography as a subject matter has been interpreted by fine art photographers since the invention of the media. It remains today and ongoing quest to capture the essence of the hauntingly beautiful desert scenery that is experienced as "The Creation of God"
Ansel Adams refers in his autobiography to the majesty, the power, the grandeur of the places that only a mystical entity could conceive, a divine place that is felt from deep within. Mesmerised with the panoramas of wild beauty lying before our eyes we stop in time engaging ourselves in deep contemplation.
It is in the midst of the American landscape we experience the pure essence of photographer Patricia Dinu whose infatuation and absolute devotion to photography conceives artworks of astounding beauty and poetry. The veined lines of rock formations unhurriedly carved by time remind us that the present moment is eternal, letting our minds dissolve and follow the gently winding paths of nature. The ever changing light embraces the landscapes in solid yet fluid formations, delicate whites against rigid blacks, discarding colour to reveal the inner blood lines of the scenery.
To discover the soul of a landscape one must go a step beyond the threshold of 'The Beautiful Landscape' which is merely something pleasant to the eye, instead an inward journey must be embarked to find a spiritual connection to the creator, a state of mind where a true connection to the self and the surroundings is strongly present. Here the viewer will find themselves observing artworks that transcends from the surface layer of the print to a journey inside the soul of the landscape, felt by the creator, the photographer and the observer.
This is what Patricia Dinu has succeeded in creating and now sharing her rewards with the viewer.

AWARDS
GOLD - Nature - INTERNATIONAL PHOTOGRAPHY AWARDS 2013 (IPA 2013)
GOLD - Landscapes - INTERNATIONAL PHOTOGRAPHY AWARDS 2013 (IPA 2013)
SILVER - Book Proposal - INTERNATIONAL PHOTOGRAPHY AWARDS 2013 (IPA 2013)
BRONZE - Landscape - ONE EYELAND Photography Awards 2013
JUROR AWARD OF MERIT - LANDSCAPE - GRAND PRIX DE LA DÉCOUVERTE 2013
BRONZE - Fine Art - PRIX DE LA PHOTOGRAPHIE PARIS 2014 (PX3 2014)
BRONZE - Landscape - PRIX DE LA PHOTOGRAPHIE PARIS 2014 (PX3 2014)
BRONZE - Environmental - PRIX DE LA PHOTOGRAPHIE PARIS 2014 (PX3 2014)
BRONZE - Book Proposal - PRIX DE LA PHOTOGRAPHIE PARIS 2014 (PX3 2014)
WINNER - EXPO DEBUT - PHOTO ROMANIA FESTIVAL
GRAND WINNER - 3rd ZEBRA AWARDS
GOLD - Landscape - PX3 2014 PRIX DE LA PHOTOGRAPHIE PARIS (PRO)
SILVER - Nature/Landscapes - ONE EYELAND 2014 (PRO)
SILVER - Fine Art/Landscapes - ONE EYELAND 2014 (PRO)
BRONZE - Environmental - PX3 2014 PRIX DE LA PHOTOGRAPHIE PARIS (PRO)
BRONZE - Landscape - MOSCOW INT. FOTO AWARDS 2014 (PRO)

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

Options

23 images | slideshow

loading